Attività: cosa facciamo

Le Aree di Attività del Consorzio

Promozione e sostegno

Promozione e sostegno

Promozione e sostegno alla ricerca scientifica attraverso:

  • supporto nella ricerca di fondi 

  • supporto nella stesura di progetti regionali, nazionali ed internazionali

  • servizi di peer review

  • sostegno alla sperimentazione clinica

  • formazione in metodologia della ricerca

  • supporto in materia di trasferimento

Gestione dei progetti

Gestione dei progetti

Gestione dei progetti di ricerca attraverso la diretta gestione dei fondi assegnati.

In questa area rientrano (a titolo esemplificativo e non esaustivo):

  • acquisto di materie prime per i soci

  • selezione e acquisizione di personale necessario alla ricerca 

  • ricerca e acquisizione di strutture idonee alla realizzazione del progetto

Valutazione e coordinamento

Valutazione e coordinamento

Attività di valutazione, progettazione, coordinamento, partenariato anche con il settore privato, a favore di tematiche di ricerca ritenute prioritarie

In quest’area rientrano particolari compiti che possono essere assegnati al Consorzio per la sua expertise in materia, quali ad esempio la valutazione di progetti di ricerca, attività di coordinamento di progetti o tavoli tecnici ritenuti di importanza strategica per il soggetto finanziatore.

Di cosa si occupa il Consorzio?​

Il Consorzio, secondo quanto previsto all’articolo 3 dello Statuto vigente, opera nel pubblico interesse, non ha scopo di lucro e si propone di: 

a) promuovere, incrementare e sostenere la ricerca scientifica in senso lato, sia essa di base, traslazionale o clinica, in ambito sanitario e socio sanitario, ed in particolare nell’ambito: 

- dei trapianti di organi, di tessuti, di cellule e all'applicazione della medicina rigenerativa; 

- di azioni volte al miglioramento della qualità di vita di pazienti con grave insufficienza di organi, ivi compresa la realizzazione di organi bioartificiali; 

- dell’oncologia, sperimentale e clinica, dei meccanismi di insorgenza del cancro e dei processi biologici ad esso correlati, nonché dello sviluppo di nuovi strumenti diagnostici e terapeutici; 

- organizzativo, clinico assistenziale e del miglioramento dei servizi offerti nel SSR, ivi compreso lo sviluppo di nuovi percorsi diagnostico terapeutici e la valutazione delle tecnologie sanitarie; 

- di progettualità volte alla tutela della salute, ex ante ed ex post, ivi comprese, a titolo esemplificativo e non esaustivo, la prevenzione e la valutazione della sicurezza dei farmaci (farmacovigilanza);

b) promuovere i rapporti tra Università, Aziende Ospedaliere, Aziende ULSS, Istituzioni Scientifiche, enti privati e Fondazioni, Italiane ed Estere, interessate alla ricerca nelle finalità di cui al punto a); 

c) contribuire alla realizzazione degli obiettivi di ricerca di cui ai punti precedenti anche attraverso la diretta gestione dei fondi regionali. Contribuire per le istituzioni non universitarie alla gestione dei progetti di ricerca finanziati con i fondi di cui ai punti precedenti;

d) promuovere e sostenere i progetti e le finalità perseguite dalla Rete Oncologica del Veneto; 

e) svolgere attività di valutazione, progettazione, coordinamento, partenariato anche con il settore privato, a favore di tematiche di ricerca ritenute prioritarie; 

f) svolgere ogni altra attività connessa a quelle sopraelencate e concludere tutte le iniziative necessarie od utili alla realizzazione degli scopi predetti, ivi compresa la stipulazione di contratti di compravendita anche immobiliare e la raccolta di fondi presso Enti pubblici e privati, nazionali e internazionali.

"Il miglior modo di predire il futuro
è inventarlo"

Alan Kay